Generazione 56K: trama, cast e foto della nuova serie italiana di Netflix arriva a luglio

Il titolo Generazione 56K dice già tutto: al centro della nuova serie italiana di Netflix ci sono i ragazzi nati negli Anni 90 alle prese con i primi tempi di Internet a connessioni lente e il suono inconfondibile del collegamento al modem 56K, i floppy disk, le cassette VHS e il walkman.

Questi ragazzi sono poi cresciuti in un mondo iper tecnologico, trovando negli smartphone e nelle app i loro più stretti alleati nella vita privata e lavorativa. Generazione 56K sarà costellata di salti temporali tra gli Anni 90 e i tempi moderni e il registro utilizzato sarà quello della commedia.

Gli 8 episodi, in arrivo il 1° luglio, vedranno protagonisti Daniel e Matilda: da ragazzi sono interpretati da Alfredo Cerrone e Azzurra Iacone; da adulti hanno il volto di Angelo Spagnoletti Cristina Cappelli.

I due si conoscono da giovanissimi e s’innamorano da adulti. Vivono una relazione che rivoluzionerà il loro mondo e li costringerà a fare i conti con il passato e quella parte più pura e vera di se stessi che, in modi opposti, hanno dimenticato. Con loro, gli amici Luca e Sandro: Gianluca Fru è Luca e Fabio Balsamo è Sandro, rispettivamente interpretati, nella loro versione da bambini, da Gennaro Filippone e da Egidio Mercurio.

Foto di: ufficio stampa Netflix

Nel cast anche Biagio Forestieri (Napoli Velata) nei panni di Bruno, Claudia Tranchese (Sotto il sole di Riccione, Gomorra 4) in quelli di Ines, Federica Pirone in quelli di Cristina. Elena Starace interpreta Raffaella e Sebastiano Kiniger è Enea.

Generazione 56K vede la collaborazione dei The Jackal ed è basata su un’idea originale di Francesco Ebbasta, scritta insieme a Costanza Durante, Laura Grimaldi e Davide Orsini, che ne è anche head writer. Dietro la macchina da presa dei primi 4 episodi Francesco Ebbasta, mentre Alessio Maria Federici firma la regia dei restanti 4.

Ruben Trasatti
Fondatore di TeleNauta.it, pieno di idee, specialista in creatività, testardo, idealista. Vado a scovare le cose più strane nei meandri del web: ascolti dei canali europei, format e serie tv, anime giapponesi. In più collaboro per il settimanale Telesette.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST