L’ascesa e la caduta di Lance Armstrong su Sky Documentaries e Now

Dal 1999 al 2005 un solo nome era stato iscritto nell’albo d’oro del Tour de France: quello di Lance Armstrong, ciclista statunitense la cui carriera sarà raccontata in un documentario in due puntate, in onda il 18 e il 25 luglio, sul canale Sky Documentaries anche in streaming e on demand su Now.

Il verbo al passato è obbligatorio, perché il ciclista nato a Plano, in Texas, nel 1971 fu artefice della più grande bugia sportiva che la storia ricordi. Tutte le sue vittorie – oltre ai Tour, anche il bronzo olimpico conquistato a Sydney nel 2000 – erano state frutto dell’utilizzo del doping, come da lui stesso confessato in una storica intervista del 2013 rilasciata ad Oprah Winfrey giunta a seguito dell’inchiesta condotta dall’USADA (l’agenzia anti-doping statunitense) e delle decisioni dell’UCI e del CIO di squalificarlo a vita. La stessa organizzazione del Tour ha lasciato in bianco il suo albo d’oro dal 1999 al 2005, senza riassegnare quelle sporche vittorie.

Il documentario, del 2020, racconterà la straordinaria ascesa di Lance Armstrong, guarito da un tumore nel 1998 e tornato subito ai vertici di uno sport che, soprattutto in quegli anni, viveva in un’epoca di sospetti e veleni che ne hanno completamente minato la reputazione. Tra pentimenti, rivelazioni e dolori, sarà raccontata la storia di un uomo che cerca di autoassolversi attraverso interviste che ripercorreranno tutto il suo passato, dalla malattia al successo fino allo scandalo doping.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST