Non mi uccidere: un film horror gotico che nasconde un racconto di formazione

Va in onda, in prima visione, mercoledì 27 ottobre alle ore 21:15 su Sky Cinema Uno (e su NOW) il teen-drama horror Non mi uccidere, secondo film di Andrea De Sica, realizzato nel 2021 e ispirato all’omonimo romanzo di Chiara Palazzolo, edito nel 2005.

Mirta (Alice Pagani) e Robin (Rocco Fasano) si amano in maniera totalizzante al punto che il ragazzo le promette amore eterno. Il legame tra i due è così forte da spingerli a condividere anche la trasgressione di un’overdose che li conduce alla morte. Risvegliatasi dal sonno mortale, la ragazza esce dalla tomba e scopre di essersi trasformata in Luna, una “sopramorta”.

Rimasta da sola non le resta che sperare che anche Robin abbia avuto il medesimo destino e possa mantenere il suo impegno d’amore.
Ma la situazione è più complicata di come appare e ben presto Luna si renderà conto che per sopravvivere avrà bisogno di nutrirsi con carne umana. Inoltre, durante la sua ricerca di Robin, la ragazza scoprirà che un gruppo di uomini la tiene d’occhio…

Un horror gothic che, pur strizzando l’occhio al più celebre Twilight (non sembra un caso che Rocco Fasano appaia quasi come il sosia di Robert Pattinson), si presenta come un racconto di formazione atto a descrivere il percorso di crescita che conduce dall’adolescenza all’età della responsabilità.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST