DAZN: nessuna modifica alle condizioni di utilizzo (e alla doppia utenza contemporanea)

Lo scorso 9 novembre vi avevamo riportato la notizia, data in primo luogo da Il Sole – 24 Ore, dello stop alla concurrency (ossia alla doppia utenza contemporanea su più dispositivi) su DAZN, prevista anche dalle condizioni di utilizzo della piattaforma, a partire dal prossimo mese di dicembre.

Dopo un’iniziale silenzio da parte dei vertici della piattaforma, essi sono stati invitati a fornire chiarimenti in merito a questa decisione al Ministero dello Sviluppo Economico, i quali avverranno in un incontro fissato per il prossimo 16 novembre. Nel frattempo, ieri in serata è arrivato anche un comunicato ufficiale di DAZN che ha chiarito ulteriormente la questione.

L’eliminazione della doppia utenza contemporanea (prevista al punto 8.3 delle suddette condizioni) non avverrà nel corso della stagione 2021/2022, per rispetto di quegli utenti che usufruiscono correttamente del servizio. Al tempo stesso, però, viene spiegato che la decisione è legata ad un “considerevole incremento di comportamenti che non può essere ignorato“, facendo riferimento all’intenzione, da parte della piattaforma, di contrastare il fenomeno della pirateria. Una scelta che dovrebbe indurre ad una riflessione concreta sulla questione e che dovrebbe riguardare anche tutte le altre OTT che forniscono un servizio analogo.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST