800 eroi: la caduta di Shangai in mano ai giapponesi e la resistenza cinese

Giovedì 18 novembre alle ore 21:15 va in onda in prima visione su Sky Cinema Uno (e su NOW) il film 800 eroi, scritto e diretto da Guan Hu nel 2020.

Il 25 ottobre del 1937, dopo quasi tre mesi di strenua resistenza, Shanghai cade in mano ai giapponesi ma il tenente colonnello Xie Jinyuan (Du Chun), su proposta del generale Chiang Kai-shek che spera di stimolare l’intervento degli alleati, ordina ad alcuni uomini di rimanere nelle retrovie e di onorare la Cina dimostrando che i suoi soldati non si sono ancora arresi.

Così il 542° Reggimento dell’88a Divisione d’élite dell’Esercito di Resistenza Cinese occupa e si asserraglia nel forte del Sihang, un edificio su sei piani.

Dopo essere stati raggiunti da corpi di sicurezza meno addestrati, questi uomini (in realtà molti meno degli 800 passati alla storia e citati nel titolo del film) si scontrano con la Terza Divisione giapponese e, nonostante la loro resistenza sia prettamente simbolica, riescono a dare filo da torcere all’esercito imperiale nipponico per quattro giorni.

800 eroi è un film storico che narra la guerra senza rifuggire dalla sua brutalità, anche per mezzo di effetti speciali che offrono scene di battaglia spettacolari e rumorose con sequenze di combattimento montate con lo stesso ritmo di un film di supereroi.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST