Made for love: una cinica e surreale dark comedy su amore e divorzio

Dopo il successo negli Stati Uniti, arriva in Italia Made For Love, dark comedy surreale che debutterà per intero il 13 dicembre su Sky Serie e sarà disponibile dalla stessa data con tutti gli otto episodi disponibili on demand su Sky e in streaming su NOW.

Made for love affronta un tema importante e complesso – quello degli abusi emotivi – con un tocco di ironia e leggerezza che rendono la serie un’occasione sia di intrattenimento che di riflessione. 

Protagonista è l’attrice americana di origini italiane Cristin Milioti, nota sul piccolo schermo per aver interpretato nel cult How I Met Your Mother la “madre” del titolo.

In Made for love Cristin Milioti interpreta Hazel Green, donna trentenne in fuga dopo 10 anni di matrimonio soffocante con Byron Gogol (Billy Magnussen), un miliardario nel campo tecnologico con manie di controllo. Ispirata all’omonimo romanzo di Alissa Nutting, in Made for Love Gogol vuole progettare e mettere in commercio un dispositivo volto a evitare i classici fraintendimenti legati alla vita sentimentale delle coppie, impiantando un chip nei rispettivi cervelli così da poterne connettere pensieri, emozioni e sensazioni.

Ne innesca un prototipo anche nel cervello di sua moglie a sua insaputa, e così Hazel, scoperto di essere tracciata in tutti quelli che sono i suoi “dati emotivi”, si sente soffocata e decide di fuggire. Inizia dunque ad intraprendere la strada verso la sua emancipazione, pur non senza episodi tragicomici che affronterà nel suo percorso. 

Dall’espediente fantascientifico del microchip impiantato, fino all’epiteto di Gogol, non a caso foneticamente simile a quello del più famoso dei motori di ricerca, Made for Love propone una riflessione anche sulla pervasività della tecnologia nella nostra vita quotidiana e nel modo in cui si vivono le relazioni interpersonali. 

Di seguito il trailer in lingua originale.

Telenauta
Telenauta
Il profilo "ombrello" in cui vengono raccolti tutti gli articoli non firmati del sito.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST