È stata la mano di Dio: la candidatura italiana all’Oscar è visibile su Netflix

È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino è il film candidato italiano ai prossimi Premi Oscar e prima di ambire ad arrivare a Los Angeles ha vinto il Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria e il Premio Marcello Mastroianni (a Filippo Scotti, come migliore attore emergente) alla 78a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Dopo avere avuto una finestra d’uscita al cinema, tocca a Netflix, che lo co-finanzia, ospitare nel suo catalogo È stata la mano di Dio, a partire da oggi 15 dicembre.

È la storia di un ragazzo nella tumultuosa Napoli degli anni Ottanta, più precisamente è la storia dello stesso regista Sorrentino, che si è affidato all’attore Filippo Scotti per far rivivere gli eventi che hanno scandito la sua vita. Nel ruolo del padre, Sorrentino ha richiamato a sé un volto comune alle sue produzioni, quello di Toni Servillo.

Quella del film è una vicenda costellata da gioie inattese, come l’arrivo della leggenda del calcio Diego Maradona, e una tragedia altrettanto inattesa, nell’ambito familiare. Un destino che intreccia momenti felici ad altri particolarmente tristi, che segneranno le scelte del regista.

Nel cast, oltre Scotti e Servillo, figurano tra gli altri Teresa Saponangelo, Luisa Ranieri, Marlon Joubert, Renato Carpentieri, Massimiliano Gallo, Betti Pedrazzi, Biagio Manna, Ciro Capano, Enzo Decaro e Lino Musella.

Di seguito il trailer.

Ruben Trasatti
Fondatore di TeleNauta.it, pieno di idee, specialista in creatività, testardo, idealista. Vado a scovare le cose più strane nei meandri del web: ascolti dei canali europei, format e serie tv, anime giapponesi. In più collaboro per il settimanale Telesette.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST