Futura: il lato oscuro della musica, tra dipendenze e riscatto

Nella serata di martedì 18 gennaio, a partire dalle ore 21:15, viene tramesso in prima visione su Sky Cinema Due (oltre ad essere disponibile su NOW) il film drammatico Futura, diretto da Lamberto Sanfelice nel 2021.

Louis (Niels Schneider) è un talentuoso trombettista jazz, figlio di Max Perri, un noto sassofonista deceduto, col quale però non ha mai avuto buoni rapporti.
Dopo aver abbandonato il mondo della musica Louis, per sbarcare il lunario, è costretto a lavorare come tassista notturno e ad “arrotondare” spacciando droga in collaborazione con l’amica Lucya (Daniela Vega), una trans cilena che si esibisce anche come cantante nei nightclub.

Parte degli introiti dell’uomo sono destinati al mantenimento della sua ex moglie Valentina (Matilde Gioli) e della loro figlia Anita (Aurora Onofri), anch’essa dotata di un innato talento per il pianoforte.

Tuttavia lo stato di insoddisfazione e di precarietà che pervadono la vita di Louis lo conducono ad allontanarsi sempre più dagli affetti e ad estraniarsi dalla realtà almeno finché non riceve un’allettante proposta.

Un vecchio amico di suo padre gli offre infatti la possibilità di far parte della sua band e Louis accetta di buongrado ma liberarsi dal giro malavitoso nel quale è caduto non sarà facile specie se a farne le spese potrebbe essere sua figlia…

Al centro del film, realizzato con cura estetica e drammaturgica, c’è la volontà di portare in scena il senso di tristezza e solitudine interna del suo protagonista e questo avviene anche grazie ad un sapiente utilizzo delle musiche della colonna sonora composta a quattro mani da Stefano Di Battista ed Enrico Rava.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST