Tre piani: problemi e destini di famiglie che vivono in una palazzina

Arriva in prima visione su Sky Cinema Due (e su NOW) domenica 6 febbraio alle ore 21:15 il film drammatico Tre piani, diretto da Nanni Moretti e uscito nelle sale nel 2021, dopo essere stato presentato, in concorso, alla 74ª edizione del Festival di Cannes.

Il lavoro è tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore israeliano Eshkol Nevo (pubblicato in Italia nel 2017) ed è il primo film che il regista realizza senza basarsi su un soggetto originale.

In un’elegante e tranquilla palazzina di tre piani, situata in un ricco quartiere romano, vivono alcune famiglie con varie problematiche e destinate ad entrare in conflitto.

Al primo piano abitano Lucio (Riccardo Scamarcio) e Sara (Elena Lietti), genitori della piccola Francesca (Chiara Abalsamo) che spesso viene affidata alle cure di Renato (Paolo Graziosi) e Giovanna (Anna Bonaiuto), gli anziani vicini di casa. Un giorno la bambina scompare per alcune ore assieme a Renato e, una volta ricomparsi, questo evento fa scoppiare in Lucio il dubbio che l’uomo possa aver approfittato di sua figlia. Questo intimo tormento spingerà Lucio ad avere un rapporto sessuale con Charlotte (Denise Tantucci), la nipote minorenne di Renato.

Un’altra coppia vive al secondo piano ed è formata da Monica (Alba Rohrwacher), una donna che dopo l’esperienza della maternità inizia ad avere dei disturbi mentali, e suo marito Giorgio (Giancarlo Giannini), perennemente assente a causa del proprio lavoro.

Al terzo piano vivono infine Vittorio (Nanni Moretti) e Dora (Margherita Buy) entrambi giudici e genitori di Andrea (Alessandro Sperduti), un ragazzo ventenne che investe e uccide una donna. L’episodio vedrà i due genitori contrapposti circa il da farsi, con Vittorio deciso a far processare e condannare suo figlio.

Con un duplice salto temporale di 5 anni per volta, vedremo in seguito i personaggi evolversi e imparare che sospetti e senso di colpa sono cattivi compagni e che solo quando ci si lascia andare completamente si può essere liberi…

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST