Mondocane: la lotta tra bande criminali in una Taranto distopica nel film con Alessandro Borghi

Va in onda martedì 15 febbraio, a partire dalle ore 21:15, su Sky Cinema Due (oltre ad essere presente su NOW) il film in prima visione Mondocane, diretto da Alessandro Celli nel 2021 e presentato alla 78ª edizione del Festival del Cinema di Venezia, nell’ambito della Settimana della Critica.

In un recente futuro Taranto è stata ridotta ad una città fantasma. I disastri ambientali provocati dall’industria dell’acciaio l’hanno isolata anche fisicamente, con tanto di filo spinato, dal resto del Paese sebbene continui ad ospitare al suo interno alcuni irriducibili abitanti che, tra violenze e miserie, conducono un’esistenza difficile. In questa realtà, nella quale non ha accesso neppure la polizia, si contendono il controllo alcune bande criminali, come quella delle Formiche formata da giovani ragazzi e guidata dal temerario Testacalda (Alessandro Borghi).

Desiderosi di entrare a far parte di questo gruppo, e ottenere le attenzioni del suo capo, Pietro (Dennis Protopapa) e Christian (Giuliano Soprano), due orfani tredicenni e amici da sempre, decidono di affrontare alcune prove d’accesso, i cui esiti differenti rischieranno di mettere in crisi il loro rapporto. Inoltre i due ragazzini dovranno imbattersi in Katia (Barbara Ronchi), una poliziotta che vuole salvarli dal loro destino…

Mondocane, che segna l’esordio cinematografico di Alessandro Celli, è un film post-apocalittico, dai toni crudi e cupi, che racconta tra punk ed ecologia una realtà parallela ma fortemente ancorata al nostro presente.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST