Il documentario Lauda – The untold story stasera su Sky Documentaries e NOW

Questa sera, 20 febbraio, alle 21,15, Sky Documentaries proporrà in prima visione il documentario Lauda – The untold story, che sarà poi disponibile in streaming e on demand anche su NOW.

Niki Lauda, tre volte campione del mondo di Formula 1 (due con la Ferrari nel 1975 e nel 1977 e una con la McLaren nel 1984), ha vissuto per più della metà della sua vita con i segni di un drammatico incidente avvenuto durante il Gran Premio di Germania del 1976, che si disputava sull’infinito e pericoloso circuito del Nordschleife, il vecchio Nürburgring.

Il documentario, diretto da Hannes Michael Shalle e pubblicato nel 2014, è stato girato cinque anni prima della scomparsa del pilota austriaco, avvenuta nel 2019 poche settimane dopo il suo 70° compleanno.

Attraverso filmati inediti, testimonianze dirette e interviste esclusive, il documentario racconterà quanto successe quel giorno, quando la Ferrari di Lauda andò a schiantarsi contro una parete rocciosa che costeggiava la sede stradale del circuito. A salvargli la vita ci pensarono quattro piloti, tra cui l’italiano Arturo Merzario, dato che la lunghezza del tracciato (quasi 23 km) impediva un adeguato dispiegamento di mezzi di soccorso e di commissari di gara. Le sue condizioni divennero immediatamente critiche non tanto per le gravi ustioni subite, che gli sfigurarono il volto, quanto per i fumi esalati dalla benzina, che gli avrebbero potuto danneggiare i polmoni e il sangue.

Nonostante un incidente quasi mortale, in un’epoca in cui la sicurezza in Formula 1 era praticamente inesistente, Lauda riuscì a recuperare e, pur tra le sofferenze dovute alle ustioni, prese parte al Gran Premio d’Italia a Monza, appena 33 giorni dopo il rogo del Nordschleife. Sotto la lente d’ingrandimento del documentario non ci saranno soltanto i segni lasciati dall’incidente sulla vita del pilota austriaco, ma anche le conseguenze che esso ha comportato in nome della sicurezza nelle corse automobilistiche.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST