La stanza delle meraviglie: su RaiMovie il film su una ragazza sorda isolata dal mondo e la sua fuga da casa

Tra le pellicole in prima visione destinate al palinsesto di RaiMovie si segnala nella serata di martedì 29 marzo, a partire dalle ore 21:10, il film drammatico/avventuroso La stanza delle meraviglie, diretto da Todd Haynes nel 2017, presentato in gara al Festival di Cannes lo stesso anno, e tratto dall’omonimo romanzo illustrato di Brian Selznick che ne ha anche curato la sceneggiatura.

New Jersey, 1927. Rose (Millicent Simmonds) è una ragazzina sorda che, a causa di un padre (James Urbaniak) eccessivamente protettivo, vive isolata dal resto del mondo. Un giorno, desiderosa di incontrare l’attrice del cinema muto Lillian Mayhew (Julianne Moore), Rose fugge di casa e raggiunge Manhattan vagando in cerca del proprio idolo.

Minnesota, 1977. Ben (Oakes Fegley) è un bambino orfano che, a seguito di un incidente, è diventato sordo. Vittima di un sogno ricorrente una notte Ben inizia a rovistare tra gli oggetti di Elaine (Michelle Williams), la madre defunta, e scopre una traccia che potrebbe fargli rintracciare suo padre. Con questo intento il bambino si reca a New York.

Due storie simili che si svolgono parallelamente, seppure a distanza di cinquan’anni (la prima raccontata in bianco e nero, la seconda a colori), ma destinate inevitabilmente ad intrecciarsi.

Todd Haynes dirige con maestria e abilità artistica un film dalla struttura tutt’altro che convenzionale e fa emergere l’innocenza, la curiosità e lo stupore tipici dell’infanzia affrontando inoltre, con un approccio semplice e naturale, il tema della disabilità. Consigliato anche per un pubblico più giovane.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST