Un Eroe: il giudizio degli altri e l’integrità morale al centro del film di Asghar Farhadi

La proposta in prima visione in onda su Sky Cinema Due (e disponibile anche in streaming su NOW) per la serata di martedì 24 maggio, a partire dalle ore 21:15, è il film drammatico Un eroe, diretto dal regista iraniano, e 2 volte premio Oscar, Asghar Farhadi.
La pellicola si è aggiudicata il Grand Prix della Giuria durante la 74ª edizione del Festival di Cannes.

Non potendo saldare un debito contratto col suo ex cognato Braham (Mohsen Tanabandeh), Rahim (Amir Jadidi) è in prigione da tre anni. Durante una libera uscita di due giorni il detenuto viene in possesso di una borsa piena d’oro.

A ritrovarla casualmente è stata Farkhondeh (Sahar Goldust), la nuova compagna di Rahim, nonché logopedista di Siavash (Saleh Karimaei), il figlio balbuziente dell’uomo. Dopo aver tentato (invano) di pagare parte del suo debito con quel ritrovamento Rahim, su pressione di sua sorella Malileh (Maryam Shahdaei), pubblica un annuncio e restituisce la borsa alla sua legittima proprietaria.

Su iniziativa del direttore del penitenziario la notizia del bel gesto si diffonde sui media e si avvia così una raccolta fondi per affrancare il condannato dal suo debito. Una volta libero l’uomo avrà anche un lavoro ma per ottenerlo dovrà dare prova dell’autenticità dell’avvenuta restituzione. Rintracciare la proprietaria della borsa si rivelerà un’impresa impossibile e la credibilità di Rahim verrà nuovamente messa in discussione…

Film solido, brillante e privo di retorica, che gioca sul difficile equilibrio, tra integrità morale e menzogna, col quale può essere costretto a convivere chi è costantemente esposto al giudizio altrui.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST