Diversity Media Awards 2022 per la prima volta su Rai1, ecco i candidati ai premi

Sbarca per la prima volta su Rai1, nella seconda serata (ore 23,30 circa) di sabato 28 maggio, la 7ª edizione dei Diversity Media Awards 2022, un riconoscimento dedicato all’inclusione e creato da Diversity, associazione no-profit fondata e presieduta da Francesca Vecchioni.

Durante l’evento, tenutosi lo scorso 24 maggio, presso il Teatro Franco Parenti di Milano, con la conduzione di Michela GiraudM¥SS KETA e Diego Passoni, sono stati premiati personaggi e contenuti che, nell’ultimo anno, hanno avuto la capacità di valorizzare e includere, a vari livelli, tematiche come genere, identità di genere, orientamento sessuale e affettivo, etnia, disabilità, età e generazioni.

Il premio è supportato della Rappresentanza a Milano della Commissione Europea, dal Comitato Interministeriale per i Diritti Umani, da GLAAD e ha ottenuto il patrocinio del Comune di Milano.

Qui di seguito sono riportati categorie e candidati (per i quali è stato possibile esprimere il proprio voto, fino al 29 aprile scorso, sul sito www.diversitymediaawards.it).

A fondo articolo, per chi vuole evitare anticipazioni, trovate l’elenco dei premiati.

PERSONAGGIO DELL’ANNO 

  • Bianca Balti
  • Marco Cappato
  • Madame
  • Måneskin
  • Kasia Smutniak
  • Irma Testa

MIGLIOR SERIE TV ITALIANA  

  • Anna (Sky – Sky Studios, Wildside, Arte France, Fremantle, Kwaï, The New Life Company)
  • Nudes (Rai Play – Bim Produzione)
  • Un professore (Rai1 – Rai Fiction, Banijay Studios Italy)
  • Strappare lungo i bordi (Netflix – Movimenti Production, Bao Publishing, DogHead Animation Studio)
  • Zero (Netflix • Fabula Pictures, Red Joint Film)

MIGLIOR SERIE TV STRANIERA

  • Hawkeye (Disney+)
  • It’s a sin (Starz Play)
  • Maid (Netflix)
  • Reservation Dogs – Star Originals (Disney+)
  • The Underground Railroad (Amazon Prime Video)
  • Work in progress (Now Tv, Sky Italia)

MIGLIOR FILM

  • L’afide e la formica (Now TV – Indaco Film, Rai Cinema, distribuzione Zenit Cinema)
  • Anni da cane (Amazon Prime Video – Amazon Studios, Notorious Pictures)
  • Maschile singolare (Amazon Prime Video – Rufus Film)
  • Positivə (Nexo – Peekaboo, UAU) 

MIGLIOR PROGRAMMA TV

  • Il collegio (Rai2)
  • Drag Race Italia (Discovery +)
  • I fantastici (Fly2Tokyo – Rai Play)
  • Geo (Rai3)
  • La teoria di tutte (LaF)

MIGLIOR PROGRAMMA RADIO E PODCAST

  • Melog, il piacere del dubbio (Radio 24)
  • New G (podcast originale Spotify)
  • Parole nuove (podcast OIM Italia)
  • Say Waaad? (Radio Deejay)
  • Sui generis (Radio Popolare)

CREATOR DELL’ANNO

  • Charlie Moon, @charliemoon 
  • Giorgia Soleri, @giorgiasoleri_ 
  • Giulia La Marca, @_giulia_lamarca
  • Michela Grasso, @SpaghettiPolitics 
  • Pierluca Mariti, @Piuttostoche 
  • Tasnim Ali, @alitasnim

MIGLIOR PRODOTTO DIGITALE

  • Autistic Red Fryk Hey, Termini che non devi utilizzare per descrivermi
  • Belle di Faccia, Grassofobia e Socialità
  • Colory*, Quello che a lezione di storia non ci hanno insegnato…
  • Sio, Cos’è lo Schwa?
  • Vd News, Le domande indiscrete a un’asessuale

MIGLIOR SERIE KIDS

  • Ada la scienziata (Netflix)
  • Adventure Time (Cartoon Network) 
  • Alice & Lewis (Rai Yoyo)
  • Anfibia (Disney+)
  • PAW Patrol (NickJr – ViacomCBS Networks, Spin Master Entertainment)
  • Ridley Jones: la paladina del museo (Netflix)

MIGLIOR CAMPAGNA PUBBLICITARIA

  • Ciao papà! (Idealista)
  • Do it together (Indesit)
  • Know you can (Axa)
  • Let’s be clear (Sprite)
  • Merry Xmas from Tezenis (Tezenis)

Saranno assegnati inoltre i riconoscimenti all’informazione (attribuiti direttamente dal Comitato Scientifico di Diversity) per le categorie: MIGLIOR TGMIGLIOR ARTICOLO STAMPA QUOTIDIANIMIGLIOR ARTICOLO STAMPA PERIODICIMIGLIOR ARTICOLO STAMPA WEB.

I premiati (anticipazioni)

Måneskin sono stati eletti Personaggio dell’Anno, mentre Elektra Bionic per “Drag Race Italia” e Fiamma Satta per “Geo” hanno ritirato il premio per Miglior Programma TV, vinto a pari merito.

Alessandro Guida, Matteo Pilati Gianmarco Saurino, rispettivamente registi e attore di “Maschile singolare”, di cui è protagonista anche Michela Giraud, sono saliti sul palco per ritirare il riconoscimento vinto come Miglior Film, mentre a ZeroCalcare, autore e interprete di “Strappare lungo i bordi”, è stato consegnato il premio per la Miglior serie tv italiana.

La vittoria come Miglior serie tv straniera se l’è aggiudicata “Maid”, mentre al cast di “New G” è stato assegnato il premio di Miglior Programma Radio e Podcast e a Giorgia Soleri quello di Creator dell’anno; lo spot “Ciao papà” di Idealista è stato eletto Miglior Campagna pubblicitaria, mentre Sio con Cos’è lo Schwa?” ha ritirato il premio come Miglior Prodotto Digitale e il cast di “Adventure Time – Distant Lands” quello di Miglior Serie KIDS

Durante la cerimonia di premiazione sono stati attribuiti anche i riconoscimenti all’informazioneMiglior servizio TG al TG1 (per il servizio “La nuova squadra di governo di Biden: diversità e inclusione” di Monia Venturini), Miglior Articolo Stampa Quotidiani Il Sole 24 Ore (per l’articolo “Femminicidi e violenza aumentano, cosa stiamo sbagliando?” di Chiara Di Cristofaro e Simona Rossitto), Miglior Articolo Stampa Periodici a L’Espresso (“ABILISMO Il nome dell’odio” di Simone Alliva) e Miglior Articolo Stampa Web a Marieclaire.it (“Michelle Wu, la prima sindaca di Boston che entrò in politica per salvare sua madre” di Arianna Galati).  

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST