E noi come stronzi rimanemmo a guardare: la commedia di Pif con Fabio De Luigi

Il 28 maggio arriva su Prime Video (ed è sempre disponibile su Sky e NOW) la commedia distopica E noi come stronzi rimanemmo a guardare, diretta nel 2021 da Pierfrancesco Diliberto (Pif) e presentata come Evento Speciale durante la Festa del Cinema di Roma.

In un prossimo futuro Arturo (Fabio De Luigi) è un affermato manager d’azienda che scopre un algoritmo in grado di alleggerire il lavoro dei dipendenti.

Il sistema funziona talmente bene che è lo stesso Arturo a pagarne le conseguenze ed essere licenziato in virtù del fatto che il suo ruolo professionale è diventato irrilevante. A ruota l’uomo viene mollato anche dalla fidanzata Lisa (Valeria Solarino) perché, secondo un altro algoritmo, il loro indice di affinità di coppia è basso.

Un terzo algoritmo inoltre esclude l’uomo, ultra quarantenne, dal mercato del lavoro e lo costringe a reinventarsi come rider della multinazionale Fuuber e fare consegne secondo un sistema che gratifica (o penalizza) il lavoratore a seconda della sua capacità di rispettare le regole stabilite.

La Fuuber gli offre anche l’accesso ad una app che lo mette in contatto con Stella (Ilenia Pastorelli), l’ologramma di una donna della quale l’uomo si invaghisce. Tuttavia la app smette di funzione dopo una settimana di prova gratuita e per proseguire col suo utilizzo occorre un abbonamento che però è troppo dispendioso per Arturo.

L’uomo dovrà così cercare una soluzione alternativa per ritrovare la donna oggetto del suo amore, ammesso che questa esista per davvero…

Sceneggiatura originale e ben articolata in grado di restituire, in maniera cinica e disincantata, il male di vivere che si insinua facilmente nella società contemporanea.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST