L’arminuta: il ritorno di una ragazzina alla sua famiglia biologica

La proposta in prima visione in onda su Sky Cinema Due (oltre che su NOW) per la serata di domenica 19 giugno, a partire dalle ore 21:15 è il film drammatico L’arminuta, diretto da Giuseppe Bonito e tratto dall’omonimo romanzo di Donatella Di Pietrantonio, vincitore del Premio Campiello 2017.

Presentata durante la Festa del Cinema di Roma 2021, la pellicola si è recentemente aggiudicata il David di Donatello per la Migliore sceneggiatura non originale.

Estate 1975. Una ragazzina di tredici anni (Sofia Fiore) viene improvvisamente restituita alla propria famiglia biologica, della quale ne ignorava addirittura l’esistenza, e per questo le donano l’appellativo di “arminuta” che, nel dialetto abruzzese, significa “ritornata”.

Per la ragazza questo gesto comporta la perdita dei genitori affidatari e di tutti i privilegi di cui aveva beneficiato fino ad allora (vivendo da figlia unica in una famiglia benestante) per ritrovarsi tra le campagne abruzzesi in un nucleo familiare più arretrato e povero, composto da madre (Vanessa Scalera), padre (Fabrizio Ferracane), i fratelli Vincenzo (Andrea Fuorto) e Giuseppe e la sorellina Adriana (Carlotta De Leonardis).

Tra silenzi, pregiudizi e difficoltà di adattamento l’arminuta dovrà scoprire le ragioni che hanno causato il suo abbandono. Un duplice abbandono, la solitudine e la riscoperta di sé sono gli elementi alla base di questo film emotivamente coinvolgente e fatto più di immagini che di parole.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST