Donne di Calabria: su RaiStoria la docuserie su donne esemplari con Rocìo Muñoz Morales e altre attrici

A partire da oggi, martedì 21 giugno alle ore 22.10, prende il via su Rai Storia la docu-serie inedita Donne di Calabria, che in 6 puntate da 50 minuti ripercorrere le storie di sei donne calabresi che nel Novecento hanno segnato indelebilmente la storia civile, politica e intellettuale della loro regione e dell’Italia, raccontate da sei attrici italiane.

Eleonora Giovanardi, Rocìo Muñoz Morales, Camilla Tagliaferri, Margareth Madè, Tea Falco e  Marianna Fontana sono le attrici chiamate a fare da filo conduttore al racconto di queste sei eccellenze femminili calabresi: la giornalista e femminista Adele Cambria (Reggio Calabria, 1931 – Roma, 2015), la sindaca Rita Pisano (Pedace, 1926 – Pedace, 1984), la contadina vittima della lotta al latifondo Giuditta Levato (Albi, 1915 – Calabricata, 1946), la prima donna calabrese a entrare in Parlamento Jole Giugni Lattari (Tripoli, 1923 – Roma, 2007), la prima sindaca donna in Italia Caterina Tufarelli Palumbo (Nocara, 1922 – Roma, 1979) e la giornalista e scrittrice Clelia Romano Pellicano (Castelnuovo della Daunia, 1873 – Castellamare di Stabia, 1923). 

Sei donne molto diverse tra loro, caparbie, intraprendenti, coraggiose, le cui storie possono essere simbolo e ispirazione per le nuove generazioni: sono donne che hanno combattuto per migliorare le condizioni della propria terra, che si sono affermate in ambiti all’epoca quasi totalmente maschili, e che hanno raggiunto, emancipandosi dai dogmi vigenti, l’autodeterminazione della propria posizione sociale

La narrazione si avvale anche di immagini e filmati di repertorio e di interviste a testimoni illustri del mondo della cultura, della politica e della società civile tra cui Fausto Bertinotti, Luciana Castellina, la Presidente della Fondazione Nilde Iotti Livia Turco, l’ambientalista Grazia Francescato, la deputata e atleta paralimpica Giusy Versace, la scrittrice Rosella Postorino, la storica del femminismo Fiorenza Taricone e molti altri.

A fare da sfondo al racconto, i luoghi della Calabria in cui le sei protagoniste hanno vissuto, per restituire anche un cammino ricco di incontri con familiari, amici, concittadini, che hanno dato il loro prezioso contributo per ricostruirne la vita, le battaglie, le difficoltà e i successi. 

Passando dal mare di Scilla e di Reggio Calabria al Parco Archeologico di Capo Colonna nei pressi di Crotone, dal lago Arvo al Parco Nazionale della Sila nel cosentino alle campagne di Catanzaro, fino a Castrovillari nel Parco Nazionale del Pollino e Gioiosa Jonica nella Locride, la docu-serie rappresenta anche un viaggio fisico e simbolico nel patrimonio naturale, culturale, urbanistico e storico del territorio calabrese. 

La docu-serie Donne di Calabria è una co-produzione Calabria Film Commission e Anele, in collaborazione con Rai Cultura, prodotta da Gloria Giorgianni con Emma Di Loreto, da un’idea produttiva di Giovanni Minoli

Telenauta
Telenauta
Il profilo "ombrello" in cui vengono raccolti tutti gli articoli non firmati del sito.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST