Chloe – Le maschere della verità: una falsa identità per comprendere il mondo dei Vip

Chloe – Le maschere della verità, la nuova serie di Prime Video disponibile da oggi 24 giugno, segue le vicende di Becky Green (interpretata da Erin Doherty), che da molto tempo osserva Chloe Fairbourne (Poppy Gilbert) attraverso le sue perfette immagini sui social media.

La vita Chloe è incantata, il marito adorante e la cerchia di amici di successo sono sempre a portata di clic, e Becky non può resistere a sbirciare in un mondo che contrasta così nettamente con il suo, dove si prende cura di sua madre, che ha un esordio precoce di demenza, nel loro piccolo appartamento al mare alla periferia di Bristol, in Inghilterra.

Il colpo di scena però è presto servito: Chloe muore improvvisamente. A quel punto Becky assume una nuova identità e si infiltra nelle vite invidiabili degli amici più cari di Chloe per scoprire cosa le è successo.

Attraverso il suo alter ego, Sasha, la nostra Becky diventa un’eroina potente e trasgressiva, un “qualcuno” popolare e ben connesso con vita e amori che sono molto più eccitanti e avvincenti del “nessuno” che è come Becky. Tuttavia, la finzione presto oscura e confonde la realtà e Becky rischia di perdersi completamente nel gioco a cui sta giocando.

Chloe – Le maschere della verità è una serie in 6 episodi da 60 minuti ed è una coproduzione tra BBC One, Mam Tor Productions e Amazon Studios. La serie è stata creata, scritta e diretta da Alice Seabright, che ne è anche executive producer. Produttrice della serie è Joanna Crow (Giri/Haji) e la regista del secondo blocco è Amanda Boyle (Skins). Executive producer sono Tally Garner (Jonathan Strange & Mr Norrell) e Morven Reid (Pure) per Mam Tor Productions e Ben Irving per la BBC.

Telenauta
Telenauta
Il profilo "ombrello" in cui vengono raccolti tutti gli articoli non firmati del sito.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST