Station Eleven: su TimVision la serie basata su una pandemia immaginata nel 2014

La pubblicazione del romanzo Station Eleven di Emily St. John Mandel risale al 2014 e gli eventi raccontati sono stati dunque immaginati ancor prima di quella data. Eppure, riletti oggi, e soprattutto visti attraverso la serie Tv che ne adatta i fatti, risultano essere decisamente premonitori.

Station Eleven, che è disponibile alla visione su TimVision dal 24 giugno, narra in 10 puntate le vicende di alcuni sopravvissuti a uno scenario post-apocalittico, impegnati a ricostruire la società dopo una devastante pandemia influenzale.

La storia è sviluppata attraverso diverse linee temporali che raccontano il mondo andato distrutto e come i protagonisti provano a conservare il meglio di ciò che si è perduto, con l’obiettivo di far ripartire le proprie vite e quelle di tutti gli altri cittadini.

Del cast fanno parte Mackenzie Davis, Gael García Bernal, Himesh Patel, David Wilmot, Nabhaan Rizwan, Philippine Velge, Daniel Zovatto, Lori Petty. La serie è creata da Patrick Somerville (Maniac e Leftovers) affiancato dal regista e produttore esecutivo Hiro Murai (Atlanta). Prodotta da Paramount Television Studios, negli Usa è andata in onda su HBO Max lo scorso dicembre.

Ruben Trasatti
Ruben Trasatti
Giornalista pubblicista. Fondatore di TeleNauta. Specialista in creatività, testardo, idealista. Vado a scovare gli ascolti dei canali europei, format e serie tv, anime giapponesi. Collaboro per il settimanale Telesette.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST