Romulus II – La guerra per Roma: le novità della seconda stagione della serie storica Sky

Prima del mito, oltre la leggenda, la nascita di Roma come non è mai stata raccontata nei nuovi episodi della serie Romulus II – La guerra per Roma, uno Sky Original firmata da Matteo Rovere e prodotta da Sky, Cattleya e Groenlandia in collaborazione con ITV Studios.

Nella seconda stagione, che vedremo ad ottobre su Sky e Now, ritroveremo Yemos e Wiros che, uniti come fratelli, hanno fondato la loro città e l’hanno consacrata a Rumia. Roma e i suoi due re diventano presto un simbolo di libertà e accoglienza, ma accendono l’attenzione di un nemico potente: Titos Tatios, il re dei Sabini.

Ai protagonisti della prima stagione Andrea Arcangeli (Yemos), Marianna Fontana (Ilia) e Francesco Di Napoli (Wiros) si aggiungono, negli otto nuovi episodi, diversi personaggi: Valentina Bellè (vista in Volevo fare la rockstar, L’uomo del labirinto, Catch-22) nei panni di Ersilia, a capo delle sacerdotesse Sabine; Emanuele Maria Di Stefano (La scuola cattolica, Siccità) interpreta il re dei Sabini Titos Tatios, figlio del Dio Sancos, il più potente nemico di Roma.

E ancora Max Malatesta (Favolacce, Il primo Re) è Sabos, consigliere e braccio destro del re dei Sabini; Ludovica Nasti (L’amica geniale) veste i panni di Vibia, la più giovane fra le sacerdotesse Sabine; mentre Giancarlo Commare (Skam Italia, Maschile singolare, La Belva) è Atys, il giovane re di Satricum. Tornano anche Sergio Romano nei panni di Amulius, Demetra Avincola in quelli di Deftri e Vanessa Scalera nel ruolo di Silvia.

Come già la prima, venduta da ITV Studios in più di 40 territori, anche la seconda stagione della serie sarà interamente girata in protolatino. Il team di regia è formato da Matteo Rovere, Michele Alhaique ed Enrico Maria Artale, già registi della prima stagione, cui si aggiunge Francesca Mazzoleni (Punta Sacra, Succede).

Alla sceneggiatura tornano Filippo Gravino e Guido Iuculano, cui si uniscono nella writers’ room Flaminia Gressi e Federico Gnesini. Seconda stagione che è diventata la più sostenibile delle produzioni italiane targate Sky Original, in linea con l’impegno del gruppo Sky che con la campagna Sky Zero punta a essere la prima media company in Europa a diventare Net Zero Carbon entro il 2030.

Telenauta
Telenauta
Il profilo "ombrello" in cui vengono raccolti tutti gli articoli non firmati del sito.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST