Vetro: un thriller italiano che tratta il tema degli hikikomori

Debutta domenica 11 settembre, a partire dalle ore 21:15, su Sky Cinema Due (ed è fruibile anche su NOW) il thriller psicologico Vetro, opera prima di Domenico Croce che l’ha diretta nel 2022.

Una giovane ragazza hikikomori (Carolina Sala) vive rinchiusa nella propria camera. In casa con lei c’è anche suo padre (Tommaso Ragno) ma all’uomo non è permesso aprire la porta che li separa e i loro unici “contatti” avvengono per mezzo di un’apertura basculante, inizialmente destinata al solo passaggio del cane Hiro, l’unico essere vivente al quale è concesso accedere tra quelle quattro mura.

La quotidianità è scandita da un’apatica ma tranquilla routine che viene interrotta quando, su consiglio di suo padre, la ragazza crea un profilo social e intraprende una relazione online con Dev (Marouane Zotti), un ragazzo più grande.

In quegli stessi giorni, guardando dalla propria finestra, la ragazza giunge a sospettare che la vita di una donna residente nel palazzo di fronte al suo sia in pericolo. Questi stimoli esterni scateneranno nella ragazza una profonda crisi interiore e psichica che metterà in dubbio le sue certezze e il senso di protezione che ha a lungo avvertito in quella “gabbia di vetro”…

Un thriller psicologico, insolitamente “colorato”, che, oltre a trattare alcuni aspetti della percezione e della distorsione mentale, si tinge di elementi più tipicamente pulp.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST