Nudi per la vita: su Rai2 le attenzioni per il corpo e la prevenzione oncologica

Da lunedì 12 settembre arriva in prima serata su Rai2 l’inedito docureality Nudi per la vita, con quattro puntate previste: dopo il debutto, le altre saranno programmate martedì 13, lunedì 19 e martedì 20 settembre.

Il programma ha una missione molto seria: dare più voce al proprio corpo e sensibilizzare il pubblico alla prevenzione del tumore al seno e alla prostata. Lo farà in maniera divertente e un po’ provocatoria, esortando il pubblico ad esporre il corpo a screening medici che possono salvare la vita.

Questa vocazione è sposata in pieno dalla presentatrice di Nudi per la vita, Mara Maionchi, in virtù della sua storia personale. I veri protagonisti saranno i Vip, sei uomini e sei donne: Memo Remigi; Francesco Paolantoni; Gabriele Cirilli; Gianluca Gazzoli; Gilles Rocca; Antonio Catalani. Corinne Clery; Alessandra Mussolini; Brenda Lodigiani; Elisabetta Gregoraci; Maddalena Corvaglia; Valeria Graci.

Il docu-reality racconterà la storia della messa in scena di una performance di ballo alla “Full Monty” per gli uomini (dove la curiosità trainerà lo spettatore ben oltre quello che vedrà rappresentato sul palco) e una divertente coreografia per le donne (ispirata al grande teatro di rivista, in una sorta di stile “Moulin Rouge”).

Coordinati dal Direttore artistico e coreografo Marcello Sacchetta, i dodici protagonisti dovranno preparare nel corso delle quattro puntate un vero e proprio spettacolo ed esibirsi dal vivo, con orgoglio e autoironia, davanti ad un vero pubblico di un celebre teatro milanese, il Franco Parenti.

Il racconto delle prime due puntate

Le sei Star maschili, dopo l’incontro nel quartier generale con Mara Maionchi e Marcello Sacchetta, trovano da subito un certo feeling. Memo Remigi emerge come leader, un po’ mascotte del gruppo, con i suoi 84 anni e la sua vitalità è un esempio per tutti, anche se non portato per il ballo.

Anche Gianluca Gazzoli e Antonio Catalani ammettono di non essere portati per la danza, mentre Gilles Rocca e Gabriele Cirilli risultano essere degli ottimi ballerini. Francesco Paolantoni invece è convalescente da una frattura alla gamba e naturalmente fatica a sostenere le sessioni di prove quotidiane.

Quello che unisce tutti è il messaggio sulla prevenzione del tumore alla prostata che portano avanti e che hanno modo di approfondire in prima persona grazie all’incontro con il Prof. Bernardo Rocco, un urologo di fama internazionale.

Tra una esilarante lezione di nuoto sincronizzato (accompagnati dalle Sincronette italiane) pensata per migliorare la loro capacità di muoversi a tempo e un flashmob in un supermercato per testare la loro faccia tosta con un pubblico inconsapevole, le Star durante il loro percorso devono anche imparare a vincere l’imbarazzo di denudarsi davanti ad un pubblico.

Si mettono alla prova sulla passerella del coraggio dove dopo essersi spogliati, mettono a nudo anche la loro anima, raccontando momenti toccanti della loro vita. Affrontano l’imbarazzo di posare per un servizio fotografico, in cui per la prima volta si mostrano senza veli.

Si avvicina il giorno dello spettacolo e dopo un’esibizione improvvisata in un locale, durante una serata speciale con Mara e Marcello, le Star avranno un momento di crisi. La stanchezza inizierà a farsi sentire, ma a quel punto sarà già giunto il momento di varcare la soglia del teatro ed esibirsi davanti a 400 persone.

Note tecniche — Nudi per la vita è una produzione RAI Radiotelevisione italiana, prodotta da Blu Yazmine. Un programma di: Andrea Marchi e di Alessandra Guerra, Cristina Limon, Roberto Petrucci, Laura Piazzi, Chiara Iacobelli, Michele Pilloni. Scenografia, Paola Spreafico. Capo progetto Rai: Valeria Destefanis. Produttore esecutivo Blu Yazmine, Stefania Marini. A cura di Simona di Franco. Direttore di Produzione, Matteo D’Arcangelo. Regia, Riccardo Valotti. Regia spettacolo finale, Cristiano D’Alisera.

Ruben Trasatti
Ruben Trasatti
Giornalista pubblicista. Fondatore di TeleNauta. Specialista in creatività, testardo, idealista. Vado a scovare gli ascolti dei canali europei, format e serie tv, anime giapponesi. Collaboro per il settimanale Telesette.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST