Annunciate le date d’uscita di nuove stagioni per le serie di Apple TV+

Apple TV+ ha svelato oggi le date delle nuove, attese stagioni delle serie di successo che torneranno in autunno The Mosquito Coast, che riparte con il suo viaggio ad alta tensione nella seconda stagione in arrivo il 4 novembre; l’amata work comedy Mythic Quest che torna per la terza stagione il prossimo 11 novembre; l’acclamato spy drama Slow Horses, pronto al debutto con la seconda stagione il 2 dicembre; l’antologia Little America, già nominata agli Independent Spirit Award, che torna con otto nuove puntate dal 9 dicembre.

The Mosquito Coast

Basato sul best-seller di Paul Theroux e interpretato da Justin Theroux, Melissa George, Logan Polish e Gabriel Bateman, “The Mosquito Coast” segue il pericoloso viaggio di Allie Fox, un idealista radicale e brillante inventore, che sradica la sua famiglia alla volta del Messico quando si trova improvvisamente in fuga dal governo degli Stati Uniti, dai cartelli e dai sicari.

Nella seconda stagione i Fox si avventurano nella giungla guatemalteca per incontrare una vecchia amica e la sua comunità di ricercati; questo nuovo rifugio, però, crea non pochi problemi alla famiglia che resta invischiata in un conflitto tra i rampolli di un signore della droga locale. Quando Allie e Margot si trovano in disaccordo sullo stabilirsi o continuare a spostarsi, decidono di seguire strade diverse per garantire il futuro della loro famiglia. Dall’esito di questa scelta si capirà se la famiglia Fox si dividerà per sempre o si unirà ancora di più…

Mythic Quest

In autunno tornerà l’attesissima terza stagione composta da 10 episodi di “Mythic Quest”, la work comedy dei creatori Rob McElhenney, Charlie Day e Megan Ganz che segue le avventure della squadra di sviluppatori di videogiochi incaricati di ideare nuovi mondi, plasmare eroi e creare leggende. Ma le battaglie più combattute non avvengono nel gioco, bensì in ufficio…

Nella terza stagione, mentre Ian e Poppy si destreggiano nel mondo dei videogiochi e nella loro collaborazione presso i neonati GrimPop Studios, Dana è costretta a fare da mediatrice tra gli incessanti battibecchi dei suoi capi. Alla Mythic Quest, David si ambienta nel suo nuovo ruolo di capo, nel quale si trova davvero a comandare per la prima volta, mentre Jo ritorna come sua assistente, più fedele e militante che mai, e Carol cerca di capire quale sia il suo posto nel team dopo una nuova promozione. A Berkeley, Rachel lotta per mantenere la sua morale in equilibrio con il capitalismo, mentre Brad, dopo il carcere, cerca di tornare nella società come un uomo cambiato.

Slow Horses

Dopo la prima stagione, l’acclamata serie di spionaggio “Slow Horses” è stata rinnovata per due nuove stagioni che saranno adattate dai prossimi romanzi della serie “Slough House” di Mick Herron, vincitrice del CWA Gold Dagger.

Interpretata dal premio Oscar® Gary Oldman, la seconda stagione di “Slow Horses” è diretta da Jeremy Lovering e vede riemergere alcuni segreti della Guerra Fredda a lungo sepolti che minacciano di portare a una carneficina per le strade di Londra. Quando la relazione con i russi prende una piega fatale, i nostri sfortunati eroi devono imparare a superare i propri fallimenti individuali e alzare il tiro per evitare un incidente potenzialmente catastrofico.

Slow Horses è un dramma di spionaggio dallo humor cupo e segue una squadra di agenti dell’intelligence britannica che prestano servizio in un dipartimento della discarica dell’MI5, noto in modo non affettuoso come Slough House. Gary Oldman interpreta Jackson Lamb, il brillante ma irascibile leader delle spie che finiscono a Slough House a causa di errori che hanno messo fine alla loro carriera, poiché spesso si ritrovano a vagare tra il fumo e gli specchi del mondo dello spionaggio.

Accanto a lui, un cast pluripremiato che include la candidata all’Oscar® Kristin, Scott Thomas, il vincitore del BAFTA Scotland Award Jack Lowden, Saskia Reeves, Rosalind Eleazar, Christopher Chung, Freddie Fox, Chris Reilly, Samuel West, Sophie Okonedo, Aimee-Ffion Edwards, Kadiff Kirwan e il candidato all’Oscar® Jonathan Pryce.

Little America

Ispirata alle storie vere pubblicate su Epic Magazine di Vox Media Studios, “Little America” è la serie nominata ai BAFTA, agli Independent Spirit, ai NAACP Image e ai GLAAD Media Award che va oltre i titoli dei giornali per guardare alle storie più divertenti, romantiche, appassionate, stimolanti,  sorprendenti e più rilevanti che mai degli immigrati in America.

Da un’idea dei produttori esecutivi Lee Eisenberg, candidato all’Emmy, Kumail Nanjiani ed Emily V. Gordon, candidati all’Oscar®, del premio Oscar® Siân Heder, del premio Emmy Alan Yang e di Epic Magazine, la seconda stagione della serie esplorerà otto incredibili storie ispirate alla vita di persone reali provenienti da tutto il mondo, tra cui una donna beliziana (Stacy Rose) che lavora per una famiglia chassidica di New York, un coreano (Ki Hong Lee) che produce cappelli per la comunità ecclesiastica nera nella Detroit degli anni ’80 e la storia di una donna giapponese quarantenne di Columbus, Ohio (Shiori Ideta), il cui sogno è quello di creare un campionato di baseball femminile per realizzare la sua passione di sempre per questo sport.

Telenauta
Telenauta
Il profilo "ombrello" in cui vengono raccolti tutti gli articoli non firmati del sito.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST