La Spia: una vicenda del passato poco nota e sbalorditiva

Arriva su Sky Cinema Due (ed è disponibile anche su NOW) nella prima serata di venerdì 7 ottobre, con partenza alle ore 21:15, il biopic/thriller La Spia (titolo originale: Spionen), diretto dal regista norvegese Jens Jonsson nel 2019.

Anno 1941. Sonja Wigert (Ingrid Bolsø Berdal) è la diva cinematografica norvegese più acclamata e glamour della Scandinavia. Con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale e la volontà dei tedeschi di utilizzare il cinema per diffondere la propaganda nazista, Sonja viene scelta come “testimonial” da Josef Terboven (Alexander Scheer), il commissario nazista per la Norvegia.

Dopo aver rifiutato di prendere parte ad un evento e aver iniziato un rapporto sentimentale col diplomatico ungherese Andor Gäller (Damien Chapelle) l’attrice subisce alcune ritorsioni che si concretizzano nell’arresto di suo padre da parte delle SS.

A questo punto Sonja accetta con riluttanza di lavorare per l’intelligence svedese e di intrattenere così una relazione con Terboven (per carpirne i segreti tattici) mentre l’uomo le proporrà di lavorare per lui e di spiare gli svedesi…

Una pellicola di spionaggio avvincente e sbalorditiva che fa riemergere dal passato una vicenda poco nota e ne chiarisce il ruolo storico della sua protagonista.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST