Mancino naturale: il rapporto tra una madre sola e un figlio 12enne

Nella prima serata di martedì 1° novembre, a partire dalle ore 21:15, debutta su Sky Cinema Uno (ed è fruibile anche su NOW) il film drammatico Mancino naturale che ha segnato il debutto alla regia di Salvatore Allocca nel 2021.

Isabella (Claudia Gerini) è una giovane donna che, dopo essere rimasta vedova tre anni prima, si ritrova a crescere da sola, in un quartiere popolare di Latina, il figlio dodicenne Paolo (Alessio Perinelli), il cui nome è stato scelto da suo padre in onore del calciatore Paolo Rossi.

L’adolescente, cresciuto nel mito del campione del quale porta il nome, prova ad imitarne anche le gesta sul campo di calcio ed è dotato di un potente piede sinistro. Quando per il ragazzo si presenta l’opportunità di prendere parte ad un importante torneo, che potrebbe garantirgli il passaggio verso il professionismo, sua madre, su pressione del truffaldino procuratore Marcello D’Apporto (Massimo Ranieri), arriva ad accettare una serie di costosi compromessi.

Tuttavia non si rende conto che quella di Paolo non è una vera passione ma solo un modo per compiacerla, mentre a lui non spiacerebbe affatto fare le stesse cose dei suoi coetanei, come passare del tempo con i nonni paterni, Maria e Gerardo (Katia Ricciarelli e Alessandro Bressanello), o avere il supporto di una figura paterna come quella di Fabrizio (Francesco Colella), il loro vicino di casa, piuttosto che essere considerato un “asociale” dai propri compagni di scuola…

Un ottimo esordio quello di Salvatore Allocca che riesce a mettere in scena, in maniera realistica e con personaggi credibili, un complesso rapporto familiare segnato da un istintivo e passionale desiderio di rivalsa.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST