Gli Stati Uniti contro Billie Holiday: la complicata vita di una artista

Arriva su Sky Cinema Due (ed è presente anche nel catalogo di NOW) nella prima serata di martedì 8 novembre, con partenza alle ore 21:15, il film biografico Gli Stati Uniti contro Billie Holiday, diretto da Lee Daniels nel 2021 e adattamento cinematografico del libro Chasing the Scream scritto da Johann Hari nel 2015.

La pellicola ha permesso ad Andra Day di conquistare il Golden Globe 2021 per la Migliore attrice in un film drammatico e ottenere la nomination all’Oscar per la Migliore attrice protagonista.

Nel 1939 la cantante jazz e blues Billie Holiday (Andra Day) aveva già conquistato l’attenzione di un pubblico trasversale. In quegli stessi anni il Senato statunitense aveva respinto una proposta di legge a sostegno dell’abolizione del linciaggio degli afroamericani.

Per condannare il persistere di questa pratica violenta Billie Holiday decise di incidere il brano Strange Fruit del compositore Abel Meeropol, un ebreo-russo iscritto al Partito Comunista degli Stati Uniti d’America.

Il brano fu percepito come un invito alla rivolta e per questo l’artista fu tenuta sotto controllo dall’agente nero Jimmy Fletcher (Trevante Rhodes), col quale visse una complicata storia d’amore, e da Harry Anslinger (Garrett Hedlund), capo del Federal Bureau of Narcotics. Quest’ultimo, incolpandola per il possesso di sostanze illegali, riuscì a farla incarcerare… 

Una pellicola a tratti cruda ma in grado di raccontare in maniera sincera la vita di un’artista divisa tra l’impegno civile, la fama, l’amore straziante e la dipendenza. Ottima la performance di Andra Day nel ruolo della protagonista.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST