Su Focus la diretta del lancio della missione Artemis I e uno speciale in prima serata

Domani mattina, 16 novembre, alle 6,45 italiane, Focus proporrà una nuova diretta spaziale per seguire il lancio del vettore SLS e della navicella Orion, appartenenti alla missione Artemis I con cui la NASA riapre la strada per il ritorno sulla Luna. L’appuntamento sarà disponibile in streaming anche su Mediaset Infinity.

Una missione che doveva cominciare addirittura lo scorso 29 agosto ma che, tra alcuni rinvii dovuti a problemi tecnici del vettore e altri legati alle condizioni meteorologiche, ha visto la programmazione di una serie di finestre di lancio, in modo da avere una data e un’ora quanto più certe possibile. La missione Artemis I, che partirà dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida, è un evento nell’evento: la NASA, infatti, aveva interrotto i lanci nel 2011, dopo il ritorno dell’ultimo Space Shuttle sulla Terra, e le ultime missioni spaziali degli Stati Uniti erano state realizzate dalla SpaceX di Elon Musk.

La diretta del lancio

La diretta del lancio inizierà alle 6,45, ma l’inizio del countdown è previsto per le 7,04 italiane (l’1,04 della notte americana) e il lancio continuerà ad essere seguito fino alle 9,15. Alle 22,35, con Luigi Bignami e un ricco parterre di ospiti, si commenterà il lancio e si comprenderà anche il significato delle missioni Artemis, che hanno l’obiettivo di riportare l’Uomo sulla Luna nel 2025 e di raggiungere Marte entro il 2033.

Il vettore SLS è il più grande mai costruito dalla NASA. Compirà un viaggio della durata di 25 giorni (12 in meno rispetto ai 37 previsti a settembre) e sarà un volo di collaudo, trattandosi di un mezzo che dovrà trasportare, in un futuro prossimo, gli astronauti incaricati del ritorno sulla Luna: anche in assenza di persone a bordo, sulla navicella Orion è contenuto il sistema di supporto vitale completo e funzionante.

Il modulo di servizio è stato sviluppato dall’Agenzia Spaziale Europea ed è stato costruito da Airbus Defence and Space. C’è anche un po’ d’Italia con ArgoMoon, il nanosatellite realizzato da Argotec col coordinamento dell’Agenzia Spaziale Italiana che scatterà alcune fotografie della missione e testerà nuovi sistemi di comunicazione.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST