Celebrity Hunted 3: al via la nuova edizione, concorrenti e dettagli

Prende il via da oggi, 17 novembre, su Prime Video il reality Celebrity Hunted 3 – Caccia all’uomo, nuova edizione dal ritmo thriller che vede protagonisti nove diversi volti dello spettacolo impegnati in una fuga rocambolesca per non essere catturati da un gruppo di “cacciatori”.

Ecco chi è in gara: l’attore Luca Argentero in coppia con la moglie, l’attrice Cristina Marino, gli attori Salvatore Esposito e Marco D’Amore, la comica, conduttrice televisiva e attrice Katia Follesa, i volti noti del gruppo comico The Jakal Ciro Priello e Fabio Balsamo e il rapper Rkomi e il cantante Irama.

Per quanto riguarda le informazioni sulla release di Celebrity Hunted 3 – Caccia all’uomo, prodotta da Endemol Shine Italy, dopo i primi tre episodi del 17 novembre i restanti tre andranno online su Prime Video la settimana successiva, ovvero il 24 novembre.

Come funziona Celebrity Hunted

Il reality vede un gruppo di celebrità darsi alla fuga in lungo e in largo per l’Italia, nel tentativo di mantenere l’anonimato e preservare la loro libertà per due settimane, con limitate risorse economiche. A dar loro la caccia saranno alcuni tra i più noti analisti e investigatori professionisti, esperti di cyber security, profiler e human tracker provenienti dalle forze dell’ordine e dai servizi segreti militari.

I “cacciatori” potranno utilizzare qualsiasi mezzo legale per rintracciare le celebrità come ad esempio, tracciamenti telefonici, telecamere di videosorveglianza, sistemi di riconoscimento delle targhe e libero accesso alle informazioni utili per la “caccia”.

Le schede dei concorrenti di Celebrity Hunted 3

Luca Argentero
Nato a Torino, dopo gli studi superiori si laurea nel 2004 in Economia e Commercio. Nel 2005 debutta come attore nella serie televisiva “Carabinieri” e l’anno successivo debutta sul grande schermo con il film “A casa nostra”, regia di Francesca Comencini. Nel 2007 ritorna nelle sale cinematografiche con “Saturno contro”, diretto da Ferzan Ozpetek, e “Lezioni di cioccolato”, regia di Claudio Cupellini. Nel 2008 è protagonista dei film “Solo un padre” di Luca Lucini, e nel 2009 di “Diverso da chi?”, per la regia di Umberto Carteni, con Claudia Gerini, interpretazione che gli vale la sua prima candidatura al David di Donatello come miglior attore protagonista. Nello stesso anno escono “Il grande sogno” di Michele Placido con Jasmine Trinca e Riccardo Scamarcio, dove veste i panni di un leader del movimento studentesco del ’68, e, dopo una serie di commedie di successo, arriva ai due film internazionali “Mangia prega ama”, regia di Ryan Murphy, con Julia Roberts e “Le Guetteur” con Daniel Auteil. Nel 2020, interpreta come protagonista la serie televisiva “Doc – nelle tue mani” che ottiene un successo incredibile in Italia – con ascolti altissimi oltre il 30% di share – e nel resto del mondo (tra cui Spagna, Portogallo, Francia e Inghilterra ma anche Australia, Nuova Zelanda e Paesi dell’America Latina). Il successo si ripete anche con la seconda stagione mentre su Disney Plus sta andando ora in onda la serie “Le Fate Ignoranti”, che lo vede sempre protagonista, diretta da Ferzan Ozpetek, tratta dall’omonimo film. Dal 2012 è vicepresidente della Onlus 1caffe.org che cerca di riproporre la tradizione del “caffè sospeso” a scopo benefico.

Cristina Marino
Inizia da adolescente la carriera di modella, finché nel 2009 viene notata da Federico Moccia che la sceglie per il film “Amore 14”. Nel 2015 recita nella commedia natalizia “Natale ai Caraibi” diretta da Neri Parenti. Nel 2016 entra a far parte del cast della quarta stagione di “A un passo dal cielo” e della serie di successo Sky “1993” diretta da Giuseppe Gagliardi. Nello stesso anno recita anche nel film tv Sky “Tafanos”. Grazie alla sua attitudine allo sport e alla danza nel 2017 entra nel cast del programma di FoxLife “Dance Dance Dance” uscendone vincitrice. Sempre il suo amore per lo sport la porta a fondare Befancyfit. Nato prima come blog dedicato al wellness e divenuto in poco tempo una piattaforma, Befancyfit propone un vero e proprio stile di vita. Tutto questo nel 2021 diventa “Il metodo Befancyfit”, un manuale. Dal 2018 è nel cast della seconda e terza stagione della serie tv “L’isola di Pietro”. L’anno successivo invece recita sia nel film “Il venditore di donne” di Fabio Resinaro  che nel film “Il talento del calabrone” diretto da Giacomo Cimini. Da poco sono terminate le riprese del film “Uomini da marciapiede” con la regia di Francesco Albanese.

Katia Follesa
Katia Follesa approda alla televisione nel 2004, insieme con Valeria Graci nel duo Katia e Valeria. Negli anni seguenti danno vita in Zelig Circus a diversi personaggi tra i quali le due stralunate aspiranti Miss Italia e Katiana e Valeriana. Prende parte a numerosi programmi comici quali Scherzi a parteBuona la PrimaColorado Cafè, Mamma mia, ma anche Quelli che il Calcio, Burlesque, Take me out. Nel 2010, inizia la sua esperienza alla conduzione di programmi televisivi quali Salsa Rosa (Comedy Central), Zelig Off e Zelig One(Italia 1), Quanto manca (Rai2) e a Trasformat (Italia 1) come “valletta comica” nel programma condotto da Enrico Papi. Nel 2013 è giurata a Cuochi e Fiamme su La7, mentre dal 2015 al 2017 torna su Comedy Central alla conduzione di Fish & Chips in coppia con Angelo Pisani. Dal 2017 al 2019 conduce Junior Bake Off e Cake Star su Real Time, che tornerà a condurre nel 2022 assieme a Damiano Carrara. Nel 2017 è ospite fissa del game show musicale Bring The Noise (Italia 1). Nella stagione 2019-2020, fa parte del cast fisso della Repubblica delle Donne, condotto da Piero Chiambretti e conduce 90 Special su Italia 1 con Nicola Savino. Nel 2021 conduce D’Amore e d’accordo su Real Time e nello stesso anno partecipa alla prima edizione di LoL: Chi ride è fuori su Prime Video, arrivando seconda classificata. Molto attiva anche in radio, nel 2012 ha condotto Scaldasole Night Live su Radio Popolare e dal 2018 è in onda tutti i giorni su Radio 101 in coppia con Alvin. Katia Follesa ha lavorato anche al cinema debuttando nel 2011 in Vacanze di Natale a Cortinaper la regia di Neri Parenti e nel 2012 in Benvenuti al nord diretto da Luca Miniero.   

Salvatore Esposito
Salvatore Esposito napoletano classe ‘86, studia all’Accademia di Teatro Beatrice Bracco e poi alla Scuola di Cinema di Napoli. In seguito si trasferisce a Roma, dove nel 2013 viene scritturato per il suo primo ruolo nella serie TV Il clan dei camorristi. Il successo, però arriva con Gomorra – La serie (2014) tratta dal romanzo di Roberto Saviano. È questo ruolo da protagonista in tutte quattro le stagioni che permette a Esposito di raggiungere la fama, grazie anche al grande successo della serie. Nel 2016 è sul grande schermo con un Lo chiamavano Jeeg Robot, nei panni di un giovane malavitoso. Si distacca da questa immagine di mafioso con i successivi impegni al cinema: “Zeta” e “Veleno” e soprattutto con la commedia Puoi baciare lo sposo (2018). Nel 2019 Salvatore è il protagonista de L’Eroe ed entra a far parte della quarta stagione della serie Tv Fargo. Tra i suoi ultimi film ricordiamo AFMV – Addio fottuti musi verdi, Taxi 5, L’immortale e Spaccapietre. Nel 2020 ha iniziato le riprese della commedia Rosanero di Andrea Porporati e del film L’ultima cena di Davide Minnella. Nel 2021 Salvatore pubblica il suo primo romanzo Lo Sciamano.

Marco D’Amore
Classe 1981, è diplomato attore presso la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi. Debutta in teatro a 18 anni al fianco di Toni Servillo ne “Le avventure di Pinocchio”, per la regia di Andrea Renzi. Dal 2005 scrive dirige e produce per il teatro, il cinema e la televisione, soprattutto nell’ambito de “La piccola società” casa di produzione fondata col regista e sceneggiatore Francesco Ghiaccio. Il primo film realizzato insieme “Un posto sicuro” gli vale il Nastro d’Argento per il valore civile dell’opera. È protagonista di film e serie televisive, collabora con registi quali Susanne Bier, Edoardo De Angelis, Peter Chelsom, Francesca Comencini, Claudio Cupellini, Stefano Sollima. Per il Teatro dirige “American Buffalo” di David Mamet, produzione Eliseo, vincitore di due Maschere del Teatro e candidato al premio Ubu. Nel 2019 scrive dirige ed interpreta il film “L’immortale” che gli vale il Nastro d’Argento come miglior Regista Esordiente e la candidatura ai David di Donatello. È direttore artistico, regista e attore dell’ultima stagione di Gomorra la Serie.

Ciro Priello
Ciro Priello, napoletano, classe 1986. Pochi sanno che da piccolo voleva fare il ballerino professionista. Studia per anni danza, poi canto e recitazione, ma alla fine prevale la passione per i video e appende le scarpe al chiodo. Con l’amico di sempre, il regista dei The Jackal Francesco Ebbasta, comincia a sperimentare nuovi linguaggi visivi e la danza lo aiuta a sviluppare una comicità unica e molto fisica, quasi slapstick, come dicono a Napoli. E così, il volto simbolo dei The Jackal diventa il protagonista di “AFMV (Addio fottuti musi verdi)”, primo film del gruppo. Negli anni ha partecipato come attore a diverse produzioni cinematografiche: “Ci devo pensare” (2015), “Gatta Cenerentola” (2017), “La Tristezza ha il sonno leggero” (2021) e non ultimo avrà un ruolo nel nuovo film di Giampaolo Morelli “Falla girare” in uscita nel 2022. Grande imitatore, è ormai nota la sua partecipazione al programma televisivo di Rai 1 “Tale e Quale Show” e la sua interpretazione di Alessandro Borghese, nella puntata speciale del programma “4 Ristoranti” targata The Jackal. Nel 2020 sbarca su Prime Video nella prima edizione del programma cult “LOL”, vincendo la trasmissione. Con l’amico e collega Fabio Balsamo partecipa nel 2020 al programma “Qui e Adesso” di Massimo Ranieri, in onda su rai3. A luglio 2021 è insieme ai The Jackal protagonista di “Europei a Casa The Jackal” su Raiplay. Insieme agli altri talent del collettivo, è una delle voci di “Biscotti’s – Storie dell’Internet”, il secondo podcast firmato The Jackal in partnership con Spotify. Durante il Festival di Sanremo 2022, ha condotto il programma “Prima Festival” su Rai 1. Lo vedremo al cinema quest’anno nel film “Falla girare” di Giampaolo Morelli. Il libro della sua vita è “Soffocare” di Chuck Palahniuk. Il luogo del cuore: la figlia.

Fabio Balsamo
Fabio Balsamo nasce a Casalnuovo di Napoli nel 1989. È noto al grande pubblico soprattutto per essere parte degli amatissimi The Jackal, ma il suo percorso artistico abbraccia anche il teatro, il cinema e la tv con importanti collaborazioni e esperienze artistiche tra cui quelle con Maurizio Casagrande e Massimiliano Gallo. Conosciuto principalmente come attore comico, Fabio ha in realtà al suo attivo un curriculum artistico molto ampio che spazia dal teatro classico a quello contemporaneo e drammatico. Ha infatti conseguito una laurea in Arte Drammatica, con 110 e lode, presso l’Università Popolare dello Spettacolo; continuando a formarsi successivamente nel doppiaggio e nel canto. Nel 2015 debutta al cinema con il film “Babbo Natale non viene da Nord” per la regia di Maurizio Casagrande. A teatro recita in diverse produzioni come “Sei personaggi in cerca d’autore”, “Macbeth” e “Salomé”. Nel 2017 è uno dei protagonisti del primo film al cinema dei The Jackal, AFMV – Addio fottuti musi verdi. Lo ritroveremo poi sul grande schermo nel 2020 con “7 ore per farti innamorare” opera prima di Giampaolo Morelli. Con l’amico e collega Ciro Priello partecipa nel 2020 al programma “Qui e Adesso” di Massimo Ranieri, in onda su rai3. A luglio 2021 è insieme ai The Jackal protagonista di “Europei a Casa The Jackal” su Raiplay. Insieme agli altri talent del collettivo, è una delle voci di “Biscotti’s – Storie dell’Internet”, il secondo podcast firmato The Jackal in partnership con Spotify. E sempre con i The Jackal, nel 2021, è nel cast della serie Netflix di grande successo “Generazione 56k”.Lo vedremo al cinema quest’anno nel film “(Im)perfetti Criminali” di Alessio Maria Federici, “Tre di troppo” di Fabio de Luigi e “Falla girare” di Giampaolo Morelli.

RKOMI
Classe 1994, Rkomi comincia la sua carriera ad appena 17 anni con i primi mixtape autoprodotti. Dopo la pubblicazione del progetto Dasein Sollen, nel 2017 fa uscire il suo primo album ufficiale, Io in Terra, apprezzatissimo da pubblico e critica e certificato disco di Platino. Nel 2018 è la volta del libro/EP Ossigeno, un concept project dedicato proprio al suo originale processo creativo. Il suo personale percorso di studio e approfondimento della musica lo porta a iniziare ad approcciarsi alla melodia e a creare un genere musicale a sé, senza confini né definizioni, a cavallo tra il rap da cui proviene e la canzone d’autore a cui aspira. Nel 2019 esce l’album Dove gli occhi non arrivano, registrato tra l’Italia e il Sudafrica e lavoro particolarmente ambizioso, dove si distacca dal classico metodo di produzione trap e hip hop per abbracciare una musicalità più sfaccettata e multiforme. Dove gli occhi non arrivano è stato certificato disco di Platino. Per questo progetto, Rkomi ha chiamato a raccolta alcuni dei nomi più interessanti ed eclettici del panorama italiano: Elisa, Sfera Ebbasta, Ghali, Carl Brave, Dardust e Jovanotti, che lo ospitò in un’emozionante performance live, sul palco dell’ultimo grande Jova Beach Party a Milano Linate. Il suo ultimo lavoro ufficiale, Taxi Driver, uscito il 30 aprile 2021, è un concept album in cui ospita un artista per traccia (Tommaso Paradiso, Gazzelle, Ariete, Irama, Shablo, Sfera Ebbasta, Roshelle, Dardust, Ernia, Gaia, Tommy Dali, Chiello), accompagnandoli per un tratto di strada e adattando il suo stile a ognuno dei “passeggeri” che ospita. L’album ha infranto ogni record precedente: oltre ad avere accumulato ad oggi quattro dischi di Platino, è stato per diverse settimane alla n°1 della classifica italiana FIMI-GFK ed è tuttora a distanza di 46 settimane dalla sua uscita al terzo posto. È l’album più venduto del 2021 (fimi-gfk) e album italiano più ascoltato del 2021 su Spotify. Di Taxi Driver è stata realizzata anche una versione speciale targata Mtv Unplugged, registrata dal vivo e in versione acustica al Teatro Carcano di Milano con svariati ospiti esclusivi. Attualmente Rkomi dopo l’uscita del singolo in compagnia di Elodie, La coda del diavolo, è in rotazione radiofonica con Insuperabile, brano che ha portato in gara sul palco del Festival di Sanremo di quest’anno.

IRAMA
Filippo Maria Fanti, in arte Irama, nasce a Carrara il 20 dicembre 1995. A soli 7 anni si appassiona alla musica, ascoltando i grandi cantautori italiani e inizia a scrivere le sue prime canzoni. Nel 2016 partecipa al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con il brano “Cosa Resterà”, certificato disco d’oro. Nell’estate del 2016 vince la sezione Giovani del “Coca Cola Summer Festival”. L’anno seguente ritorna a partecipare al festival estivo di Canale 5, questa volta nella categoria Big. Nel 2017 conquista un posto nella scuola di “Amici”, nonché la vittoria del programma. Il suo singolo “Nera” raggiunge la certificazione di quadruplo Platino e anticipa l’album “Plume” che resta in classifica al primo posto per 11 settimane consecutive, rappresentando un vero e proprio record per l’Italia. Ottiene il triplo disco platino ed è anche l’unico disco dell’anno ad aver venduto 100 mila copie fisiche. Dal 2017 ad oggi per Irama è stato un susseguirsi di importanti riconoscimenti e traguardi, con un percorso artistico sempre in crescita. A fine 2020 Spotify comunica che il suo singolo “Mediterranea” è la canzone più ascoltata dell’anno sulla piattaforma. Nell’estate del 2021 esce “Melodia Proibita” (Doppio Platino) e a fine agosto collabora con Rkomi e Shablo nel brano “Luna Piena”, già certificato Tre volte Platino. Il 25 febbraio 2022 arriva la release de “IL GIORNO IN CUI HO SMESSO DI PENSARE” con la direzione artistica di Shablo: ed è ancora un successo. L’album entra direttamente al numero 1 della classifica Fimi/GfK degli album più venduti della settimana e il video di “OVUNQUE SARAI”, primo singolo estratto del nuovo progetto, conquista immediatamente la classifica globale di YouTube. A soli 26 anni, Irama è uno degli artisti di maggior successo nell’attuale panorama musicale italiano e, con le sue hit, ha già collezionato 29 dischi di platino, 3 dischi d’oro con oltre 1 miliardo e 200 milioni streaming e oltre 650 milioni views per i suoi video.

Ruben Trasatti
Ruben Trasatti
Giornalista pubblicista. Fondatore di TeleNauta. Specialista in creatività, testardo, idealista. Vado a scovare gli ascolti dei canali europei, format e serie tv, anime giapponesi. Collaboro per il settimanale Telesette.

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIMI POST